Discografia

All’occhiello della stola della giacca del coro “Monte Calisio” ci sono, fra l’altro, un paio di fiorellini: sì, due dischi e in un avvenire prossimo ce ne saranno altri.

Per amore di cronaca, vale la pena di spendere un paio di righe per ricordare questi due avvenimenti. Utilissima la registrazione delle canzoni, per lasciare un tangibile ricordo nelle mani di affezionati ascoltatori; per raccontare, a chi ci invita per concerti o rassegne, che pur sempre il coro esiste e se, per caso, venisse ritenuto utile si sarebbe sempre disposti a tornare per qualche futura manifestazione. Questi magnetismi permettono di riascoltare il coro “Monte Calisio” tutte le volte che lo si desiderava, magari durante i viaggi in macchina, o comodamente seduti in casa.

Il primo dei dischi è stato inciso nella chiesa di Martignano, perchè nel 1985 era raro poter trovare un’acustica migliore. Si trattava di una rarità nel Trentino il poter eseguire una registrazione “digitale”, anzi era allora il primo caso del genere. Però l’isolazione acustica dall’esterno non era perfetta: il traffico, le voci dei passanti creavano un problema senza soluzione. Ma una brillante idea ha rimosso l’ostacolo: per 6 o 7 volte il coro si è riunito dopo la mezzanotte, evitando di misura le interferenze udibili dalla strada. Molto pratico, davvero!

Con il secondo disco la storia è un po’ diversa: nel 1992 e la tecnica aveva fatto progressi notevoli. Il coro si recava presso lo studio Ginger in Trento. La consulenza tecnico-musicale spettava al prof. Armando Franceschini, direttore del Conservatorio di Trento e Riva del Garda; la consulenza fonica era nelle mani del tecnico Luca Boscheri. La registrazione si presentava piuttosto difficoltosa, poichè la sala era certamente afona; fu un lavoro faticoso. Però, dopo sei serate, vennero ultimati sia il disco, che la musicassetta, che il compact disc, con grande soddisfazione di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *